lunedì 5 maggio 2008

PILLOLA DEL GIORNO DOPO


News

Canada’s drug advisory committee says emergency contraception should be available over the counter

Barbara Kermode-Scott

1 Calgary

The first 150 words of the full text of this article appear below.

Canadian women are one step closer to being able to get the emergency contraceptive levonorgestrel over the counter without a prescription or counselling by a pharmacist.

Currently a woman in Canada who wishes to have levonorgestrel for emergency contraception can either seek a prescription from a doctor or buy it in a pharmacy after a consultation with a pharmacist. (Emergency contraception has "behind the counter" status, similar to "pharmacy only" status in the United Kingdom.)

Paladin Labs, a Canadian specialty drug company, applied for full over the counter status for the emergency contraceptive, known as Plan B in Canada and the United States. The company pointed out that many leading Canadian healthcare organisations, including the Society of Obstetricians and Gynecologists of Canada, the Canadian Federation of Medical Women, and the Canadian Association for Adolescent Health, support making emergencycontraception available over the counter to reduce the number of unwanted pregnancies . . . [Full text of this article]

___________________________________________________________________________________________


La notizia arriva mentre giungono da Praga, nel X congresso della Società Europea di Contraccezione, gli ultimi dati sul boom di vendite della pillola del giorno dopo. Nel 2007, in Italia, sono state vendute trecentosettantamila confezioni, cinquantamila in più rispetto all'anno precedente. La pillola del giorno dopo - nonostante l'obiezione di coscienza dei medici e dei farmacisti - è largamente utilizzata anche nel nostro Paese. In più della metà dei casi da donne molte giovani, sotto i 20 anni.

In Europa in tredici Paesi il Levonorgestrel è acquistabile anche senza prescrizione e in Norvegia, Svezia e Paesi Bassi si compra liberamente anche nei drugstore.

Ma al boom delle vendite corrisponde al contrario lo scarso ricorso ai metodi contraccettivi, soprattutto tra le più giovani, per cui l’Italia risulta agli ultimi posti in classifica.

A tutto questo si aggiunge che l'Italia è fra i Paesi col più alto tasso di obiezione di coscienza. L’obiezione è il nuovo comandamento, che non prefigura d’altra parte un premio per il regno dei cieli, ma più prosaicamente un aumento di carriera, di reddito, di ruolo, di profitto. I medici che diventano primari sono infatti ormai quasi per principio solo obiettori e i posti letto degli ospedali religiosi (o delle case di cura religiose accreditate) dove non si effettuano le IVG, non vengono mai contati nel momento dei tagli delle programmazioni regionali. Un sistema a delinquere, sulla pelle delle donne, ma anche di quegli operatori che restano (questi sì, per coscienza!) in trincea, inchiodati per anni e anni al loro servizio, senza gratificazioni di aggiornamenti professionali o di scatti di carriera, presi di mira dalle denunce dei “militanti della fede”.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...