M'HANNO DETTO CHE

(30/05/2011 - Referendum)
Mi reco in Comune per compilare la richiesta di scrutatore e vengo a sapere dall'impiegata che la legge sulla scelta degli scrutatori è cambiata. Fino a pochi anni fa si veniva estratti da un elenco cui bisognava essere iscritti ora, invece, m'hanno detto che si viene nominati. La novità è che per essere nominati è necessario conoscere un rappresentante della partitocrazia. Di male in peggio. Evviva.


(6/7/2011 - Ultrà Cattolici)


M'hanno detto che esiste una associazione ultra-cattolica, esattamente questa qui, che senza chiederlo, invia a casa di ignari cittadini immagini scaramantiche con il nome di un famigliare inciso sopra. A parte il cattivo gusto ed il pessimo senso estetico della cosa, gradirei sapere da quale fonte questi signori hanno attinto dati sensibili e se in questo si possa ravvisare qualche reato. 
Ecco, invece di ingegnarsi a come far tacere la rete tramite l'Agcom ad esempio, qualcuno dovrebbe provvedere a far sì che questi episodi non si ripetano. 
Ce la faranno? Intanto consiglio a tutti di fare un giro nel link sopra citato, ne vale veramente la pena (a stomaco vuoto possibilmente).


(19/9/2011 - Acqua di Lourdes) 
M'hanno detto che una collega di lavoro, chiamata a casa di un malato per medicare una ferita, si è dannata l'anima pensando come mai quella ferita non guarisse. Eppure la medicazione era fatta a regola d'arte, seguendo scrupolosamente i protocolli internazionali e le più rigide norme antisettiche. Nulla. La ferita non guariva e ogni volta si recava a casa del paziente, l'odore pungente tipico dell'infezione da Pseudomonas, la coglieva già sulla soglia d'ingresso. Non ci dormiva la notte la mia collega, oramai quella ferita era diventata il suo chiodo fisso. 
Un giorno parla con la moglie del paziente della propria frustrazione e riceve le confidenze della stessa. Anche la moglie è demoralizzata per questo parziale insuccesso. "Pensi - dice la moglie - che nemmeno l'acqua di Lourdes funziona". La collega non capiva. "Sì - dice la moglie - quando lei finisce la medicazione, ho preso l'abitudine di mettere sulla ferita, dell'acqua di Lourdes che mi ha portato mia figlia da un recente pellegrinaggio. Ma neanche questa funziona..."
La signora deve ringraziare la bontà della mia collega per la scampata denuncia. 


(20/9/2011 - Integrazione)
M'hanno detto che il piccolo Giovanni frequenta la Scuola Materna, nella sua classe c'è anche una bambina senegalese di religione islamica alla quale, per motivi religiosi, sono stati vietati alcuni alimenti e per questo ha un menù a parte. Oggi il menù di Giovanni prevede un bel piatto di lasagne al forno, mentre quello della bambina, lasagne "di magro" ossia ripiene di zucchine ed altri vegetali. C'è solo un piccolo problema, la bambina le zucchine non le gradisce proprio ed allora il generoso Giovanni si offre di condividere il suo piatto. "Però, aspetta che le suore non stiano guardando - dice Giovanni - perchè altrimenti si arrabbiano". Inutile dire che le lasagne le ha divorate, la poverina.
Ecco dimostrato come le differenze vengano imposte dall'esterno, la natura umana è un'altra, è quella della solidarietà e dell'integrazione. 
Forse sarebbe il caso di avere più laicità anche nei menù delle Scuole Materne. Sto esagerando?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...