lunedì 17 marzo 2014

SALLUSTI E LA SUA OBBEDIENZA INCIVILE

La raccolta di firme di Alessandro Sallusti, per candidare Berlusconi alle Elezioni Europee, viene definita "una forma di Disobbedienza Civile" arrivando persino ad accostare il nome dell'ex Premier a quelli di Gandhi e di Martin Luther King (sic!). 
Il paragone mi sembra un tantino forte da supportare, specialmente perché i cardini di tale disobbedienza sono: non opporsi all'arresto e dichiararsi colpevole e mi pare che Berlusconi non abbia mai fatto né l'una né l'altra cosa. Più che Disobbedienza Civile, quindi, l'iniziativa di Sallusti mi sembra, più che altro, un atto di Obbedienza Incivile.
Così, tanto per precisare.

lunedì 21 ottobre 2013

FRASI DA BUTTARE NEL CESSO: GIANNI CUPERLO



"La legge elettorale non si fa a spallate o a colpi di maggioranza. Occorre, per vararla, una maggioranza più ampia di quella che ora regge il governo". (Gianni Cuperlo)


Traduzione: "col cazzo che cambiamo il Porcellum. Se proprio saremo costretti a farlo ne troveremo un'altra altrettanto vantaggiosa per noi politici di professione che, altrimenti, non sapremmo cosa fare". (Fonte

sabato 5 ottobre 2013

ANCHE GRILLO HA LE SUE MILIZIE (E STI CAZZI!)

Il logo ricorda quelli usati dall'estrema destra, il motto ti fa sentire un "camerata", ed il nome (Milizia), indica in genere un raggruppamento di uomini armati, più o meno regolarmente inquadrati in un'organizzazione o in un'istituzione militare (Wikipedia), oltre che ricordare in modo palese l'altra "Militia" (Christi). Insomma, davanti allo sfacelo del centro-destra italiano, Grillo si sta preparando a riceverne l'eredità politica o almeno parte di essa. Questa è l'impressione che ho ricevuto visitando la pagina in questione

Grillo, in un post odierno, non ha perso l’occasione per attaccare Enrico Letta e Angelino Alfano, definendoli “I chierichetti di De Mita”, calcando la mano sulla comune e passata esperienza democristiana del presidente del Consiglio e del ministro dell’Interno. (Fonte)

E lui sì che se ne intende di ex democristiani, visto che propone, come grande novità politica, il ritorno al sistema proporzionale. Come direbbe il maestro Enzo G. Castellari: "E sti cazzi!"






domenica 18 agosto 2013

QUEI POVERETTI CON UNA VITA DA COMPRARE

La polemica sulla Juventus a Trigoria è da trogloditi, del resto cosa ci si può aspettare da chi vive il calcio come surrogato della vita? Non passa giorno senza che i cosiddetti tifosi giallorossi diano prova del loro essere. Dalla fine dello scorso campionato hanno già manifestato, nell'ordine: livore verso il nuovo tecnico ancor prima che arrivasse, dato della "Merda" al loro centravanti ed ora chiedono le dimissioni in blocco di tutta la dirigenza per aver permesso la violazione del "sacro tempio". Che poveretti.

La battuta del giorno è sicuramente quella di Buffon che intervistato sull'argomento dice: "...Non è che perché sono a casa di altri io mi permetto di andare magari a urinare sull’armadietto del mio amico Francesco Totti". Ha fatto bene a ribadirlo vista la scarsa cultura sportiva (e non) di chi ha innescato la polemica. Imparino dal tennis costoro o meglio seguano i consigli della fidanzata di Osvaldo, Jimena Baron, che qualche giorno fa li ha invitati a comprarsi una vita. E non le si può certo dare torto.

sabato 17 agosto 2013

DANIELE GRECO E "L'INQUILINO" IN FERIE

Agosto tempo di ferie. Sarà così anche per "l'inquilino" di Daniele Greco (leggere la maglietta nella foto) il quale, ritrovandosi tutto solo nel riscaldamento del salto triplo valevole per il Mondiale di atletica leggera, finisce ancor prima di iniziare
Ma perché vi dovete "dopare" a tutti i costi?

giovedì 15 agosto 2013

LA CAMPIONESSA DEL MONDO IN PIRLATE

Yelena Isimbayeva si è messa a difendere Putin per la legge anti-gay dicendo che sarebbe bene non permettere atteggiamenti omosessuali in mezzo alla strada, aggiungendo: "Certi atteggiamenti e certe parole sono irrispettosi verso il nostro Paese e per i nostri cittadini. Siamo russi e forse siamo differenti rispetto agli europei. Ma abbiamo la nostra casa e tutti devono rispettarla. Quando noi andiamo negli altri Paesi, cerchiamo di rispettare le loro regole senza interferire".

Tanto per dirne una, cara Yelena, fino a non molto tempo fa in Sudafrica c'era una legge che discriminava alcuni individui a discapito di altri, ebbene, secondo il tuo ragionamento, avremmo dovuto rispettare quel Paese e le sue leggi liberticide? Manco per niente. Stavolta hai dimostrato di essere la campionessa del mondo in pirlate, una bella doppietta, non c'è che dire.

lunedì 5 agosto 2013

QUESTA NON E' LA LOMBARDIA DI CARLO CATTANEO

Roberto Maroni (Lega)
A quanto pare Regione Lombardia, nella persona del suo Presidente Roberto Maroni (Lega Nord), ha elargito 60.000€ nelle tasche di Comunione e Liberazione per il Meeting di Rimini, in cambio di uno stand alla kermesse ciellina. 
Estiquatzi, e dire che molti degli iscritti leghisti si ispirano a Carlo Cattaneo (patriota, politico e filosofo illuminista, laico, liberale e federalista) che se lo venisse a sapere, di sicuro si rivolterebbe nella tomba, non solo per sta storia dei 60.000€ ma soprattutto per essere considerato fonte di ispirazione di un partito che è clericale, reazionario, oscurantista ed antidemocratico. Insomma, se i leghisti hanno bisogno di trovare un ispiratore di pensiero, cerchino altrove. Con Cattaneo hanno sbagliato persona. 

venerdì 2 agosto 2013

PER POCHI MILIONI DI EURO



La Carfagna non si capacita che "per pochi milioni di Euro" non pagati al fisco, si possa essere condannati da un Tribunale. Stranezze italiche. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...