sabato 9 gennaio 2010

LE VERGOGNE MIE E QUELLE DEGLI ALTRI

Un tempo chi andava in galera provava almeno un po' di vergogna, ora invece sembra che le cose siano cambiate. Basta ricordare la vicenda di Fabrizio Corona ad esempio, o anche leggere queste dichiarazioni dell'assessore al turismo della regione Lombardia, arrestato pochi giorni fa, Piergianni Prosperini, che direttamente dal carcere di Voghera dichiara: "Se mi dovessero scarcerare prima che si chiudano le liste ho intenzione di ricandidarmi perché ritengo di aver fatto un ottimo lavoro come assessore al Turismo..."
La vergona che provo io, invece, è quella di un semplice cittadino dopo aver visto alla TV in quali condizioni vivano i braccianti africani del sud Italia.
Se è vero, come pare, che oggi per "emergere" bisogna avere la faccia come il culo, allora mi sa che non farò molta strada.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...