domenica 3 gennaio 2010

LA PE(E)RLA DEL GIORNO/3 - IRLANDA -

Dall'inizio del 2010 in Irlanda è entrata in vigore la legge contro la blasfemia. 25 mila € di multa sono previsti per chi pubblica o esprime contenuti che siano volgarmente offensivi o insultanti verso qualsiasi religione e anche a chi solo nega l'esistenza di un dio qualunque. Ancora una volta quindi, grazie a questa legge, l'Irlanda si dimostra come il Paese europeo più arretrato. L'aborto, ad esempio, è ancora tabù mentre abbondano gli episodi di pedofilia all'interno della Chiesa.
Atheist Ireland, un’associazione che dice di rappresentare i diritti degli atei, ha reagito facendo disobbedienza civile, pubblicando una lista di 25 citazioni a carattere anti religioso di vari autori ed il suo Presidente Michael Nugent, dice: “le leggi religiose medievali non devono avere alcun posto in una repubblica moderna e laica, nella quale la legge penale deve tutelare i cittadini, non le idee”. Come si può dargli torto? Intanto anche in Italia si è fatto lo stesso...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...