mercoledì 27 gennaio 2010

IL VAFFANCULO DELLA SETTIMANA

La ministra Maria Stella Gelmini si sta prodigando nel portare avanti la politica del governo di clericarizzazione della scuola pubblica, continuando a dare battaglia all’ora alternativa all’insegnamento della religione cattolica. Ora il modulo consegnato agli alunni contiene solo due voci: “attività individuali o di gruppo con assistenza di personale docente” e “non frequenza della scuola”, mentre mancano le “attività didattiche e formative”, cioè, appunto, l’ora di educazione alternativa. Tutto questo dopo che il governo ha previsto i tagli ai finanziamenti per le scuole pubbliche che, ovviamente, si ripercuotono sull'ora alternativa.
Non si capisce da dove venga tutta questa smania di apparire come la "Giovanna d'Arco" del bresciano quando i suoi "vizi" privati, agli occhi di qualsiasi cattolico, sono di gran lunga superiori alle sue pubbliche "virtù". Infatti la suddetta ministra, sposa da pochi giorni, non si è fatta mancare nulla. Si è sposata in Municipio. Lo sposo è divorziato. La sposa incinta. I testimoni entrambi in via di separazione. Alla faccia della coerenza!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...