lunedì 1 novembre 2010

UN UOMO MORTO CHE CAMMINA


Il suo concetto di democrazia e rispetto della Costituzione ormai lo conosciamo così come la sua proverbiale faccia che non conosce vergogna. La costante ricerca del consenso popolare e della propria impunità ha portato il Paese all'immobilismo e ad una crescita economica nulla.
Nonostante tutto ciò continua ad alzare la voce ed a chiamare "golpe" ciò che non vorrebbe fosse fatto a lui cioè essere mandato a casa (scelga lui in quale delle 20 di cui si vanta di possedere).
L'ultima genialata è che adesso chiede pure l'appoggio di Casini che 2 anni fa fu messo alla porta a calci in culo.
All'estero, dove l'informazione funziona davvero, lo conoscono fin troppo bene ed ora fanno di tutto per evitarlo come quella gran simpaticona di Angela Merkel.
Gli unici a rimanergli fedeli sono quelli della Lega Nord ed è tutto dire.
Alla vigilia del 2 Novembre Berlusconi appare sempre di più un uomo morto che cammina.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...