venerdì 19 novembre 2010

MARA - (ALUNNI DEL SOLE - 1978)



Mara che scrive poesie d’amore
E che racconta di uno sbiadito sole
Mara che cade tra le foglie di un viale
E un principe azzurro la vuole risvegliare
Mara disegna un fiore, un violino
E sta seduta verso un antico giardino
Mara sognava di fare un quadro d’autore
Ma si sbagliava a dipingere i fiori
Mara che sogno che io ho fatto l’altra sera
Ho visto un re, ho visto un re che piano piano ti seguiva
Poi come un fiore in mezzo agli altri, ti cercava
Mara ha capito, ma non dice niente
Crede di essere ancora tra tanta gente
Sorride e pensa che forse, non è contenta
E aspetta ancora un poco, poi mi viene vicino
Mara che vuole il sole, la luna
Mara che crede ancora ai suoi portafortuna
E ritaglia la seta di un oriente lontano
Poi mi lascia la mano, e finge di andar via
Mara che sogno che io ho fatto l’altra sera
Ho visto un re, ho visto un re che piano piano li seguiva
Poi come un fiore in mezzo agli altri, ti cercava,
ti cercava, ti cercava
.



A Mara, perchè forse quella di oggi è stata una giornata...amara.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...