giovedì 18 novembre 2010

OBIETTIAMO GLI OBIETTORI

Farmacisti e ginecologi cattolici si lagnano. I primi per ottenere una legge sulla obiezione di (in)coscienza, i secondi perchè si sentono discriminati
Alle volte i problemi si fanno più grandi di quelli che sono in realtà.
Per i farmacisti basterebbe obbligarli a mettere distributori automatici per tutti quei prodotti che non vogliono vendere, per i ginecologi alleggerire il loro stipendio togliendo il costo di tutte quelle pratiche che non vogliono eseguire.
Così facendo ho l'impressione che il numero degli obiettori diminuirà drasticamente.
Vogliamo scommettere?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...