giovedì 4 novembre 2010

ROBA DA STATO TEO-FASCISTA


Nicola Pozzi, attaccante della Sampdoria, è stato squalificato per bestemmia. Non per averla pronunciata in campo durante la partita di domenica scorsa contro il Cesena, ma bensì perchè qualcuno lo ha sentito bestemmiare ben 20 minuti dopo la partita stessa mentre si mangiava una piadina negli spogliatoi.
Nella stessa giornata di campionato, invece, per il difensore del Palermo Bovo e per quello del Milan Antonini, nessuna sanzione nonostante ci sia "l'aggravante" della diretta televisiva.
Due pesi e due misure. Come dire se sei in "trance agonistica" va bene, ma se ti stai mangiando una piada, no. Diciamo che anche in Serie A si "contestualizza" la bestemmia. Roba da stato teo-fascista quale siamo.
Se quelle orecchie così sensibili che hanno denunciato il fatto venissero utilizzate per ben altri scopi, forse ne gioveremmo tutti.
Non oso immaginare cosa avrebbero fatto se qualcuno di questi avesse indossato la casacca bianconera...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...