giovedì 1 aprile 2010

LA CAMBIALE.

Il Papa torna a condannare l’aborto, nel corso della messa crismale celebrata come ogni giovedì santo nella Basilica di San Pietro, e fa implicito accenno al tema dell’obiezione di coscienza per i cattolici. La «lotta dei cristiani», ha detto Benedetto XVI, consiste nel fatto che essi «rifiutano di fare ciò che negli ordinamenti giuridici in vigore non è diritto, ma ingiustizia». (La Stampa.it). Già, ma il problema è se queste "sentenze", valide per i credenti, possano esserlo anche per i non credenti o per i diversamente credenti. Cioè il problema è sempre lo stesso, abbiamo dei cittadini che, per il solo fatto di seguire la religione maggioritaria di un Paese, si arrogano il diritto di decidere per tutti gli altri. E un esempio di ciò è il primo atto di Roberto Cota da Presidente del Piemonte, che per ringraziare coloro che lo hanno appoggiato, non tarda a pagare la prima cambiale elettorale al clero. Alla faccia delle donne piemontesi e magari anche di tutte le altre che vivono nelle regioni governate dal centrodestra o dai cattolici di sinistra.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...