martedì 29 aprile 2008

CAMBIO GRAFICO


Per quale motivo un cambio grafico in questo blog? E' molto semplice, tutto nasce dopo aver ascoltato le dichiarazioni del governo cinese sulla censura che si abbatterebbe sul prossimo Gran Premio di Cina del Motomondiale, nel quale il colore arancione sarebbe bandito per non far ricordare la questione tibetana....e allora... ARANCIONE A PIU' NON POSSO...

Per i noti problemi politici legati al conflitto in Tibet, nessuna opzione è esclusa per la prossima tappa del motomondiale 2008 in programma a Shanghai il 4 maggio. Nessuna significa che tutto è possibile. Fino alla cancellazione (!) della corsa. Un fatto che destabilizzerebbe il circus del motomondiale, con sbocchi diplomatici imprevedibili. Il governo cinese non intende correre alcun rischio rispetto all’eventualità di contestazioni sulla questione Tibet. Il motomondiale gode della copertura in mondovisione, con tutte le conseguenze facilmente intuibili. Come si ricorderà, all’Estoril i piloti della MotoGP, hanno preso posizione a favore della libertà religiosa e civile del Tibet, contro la repressione del governo di Pechino. Non solo. Loris Capirossi, a nome dei suoi colleghi, aveva annunciato anche la possibilità di iniziative “clamorose” in occasione del Gran Premio a Shangai. Da lì l’allarme di Pechino. L’ultima notizia ha del clamoroso. Il governo cinese, per evitare qualsiasi riferimento al nodo tibetano, ha imposto ai Team del motomondiale un controllo preventivo sugli Sponsor e sulle varie iniziative in programma. Immediatamente è scattata la prevenzione ed è intanto calata la scure della censura per il colore (arancione come quello dei monaci tibetani e del Dalai Lama) delle Ktm.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...