lunedì 2 aprile 2012

BOSSI I DISGRAZIATI LI HA PER CASA

Ieri ha qualificato i suoi contestatori, definendoli "disgraziati", mentre inaugurava Viale Padania nel feudo leghista di Marcallo con Casone (Mi). Oggi, invece, la notizia che il figlio più piccolo di Umberto Bossi è stato condannato per aver tirato un gavettone carico di candeggina (!) contro un militante di Rifondazione Comunista. 
Non bastava avere "il Trota" in mezzo ai coglioni, ora anche "il Vairone" ha manifestato egregiamente il suo pedigree. Altro che palle, è proprio vero che le disgrazie non vengono mai sole e Bossi, i suoi "disgraziati", li ha in giro per casa. Che sfiga. 
Comunque la battuta più bella l'ha fatta un mio amico che, commentando l'inaugurazione di Viale Padania, dice: "Dopo la giornata di oggi chiameremo quel comune, Marcallo con Cazzone"
Grasse risate. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...