lunedì 22 dicembre 2008

LUNEDI MUSICA: A CHE SERVONO GLI DEI(1989)




A che servono gli dei

(testo: Giancarlo Morra; musica: Maurizio Fabrizio)
Rossana Casale (da Incoerente jazz, 1989)

Che vita senza qualità
e che miseria che tormenti
che inquinamenti

Ho voglia di essere in balìa
di una grande follia non pensare più
né a me
né all’io
addio

essendo questa società
dei delitti e delle pene
siamo in catene

di un apparente libertà
sembra che tutto sia
uno spreco di
energia

Tuttavia che amore c’è
in me stessa e intorno a me
quanto di bello e di vero

A che servono gli dei
siamo noi la terra come il cielo
e la pace che non c’è
ognuno deve coltivarla in sé

E questa è l’attualità (spiritualità)
l’ingiustizia del potere
e del dolore

Noi siamo questa umanità
come in mezzo a una via
sempre in cerca di
utopìa

Tuttavia che spazio c’è
in me stessa e intorno a me
quanto c’è da esplorare

A che servono gli dei
siamo noi il bene e anche il male
e la pace che non c’è
ognuno deve coltivarla in sé

A che servono gli dei
in questo mondo da cambiare
(quanta forza vive in noi,
quanta luce vive in noi)
quella luce che non può finire mai.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...