mercoledì 20 giugno 2012

LA RIFORMA FANTOZZIANA

Il ministro della Pubblica Amministrazione Filippo Patroni-Griffi ha pensato ad un bel taglio alle telefonate sul luogo di lavoro, una bella riforma della spesa pubblica in nome della Spending Review. In teoria tutto bene, ma in pratica sembra proprio una riforma al contrario.
Ai dipendenti pubblici saranno infatti consentite solo le telefonate urbane, al personale dirigenziale le chiamate nazionali e ai cellulari, mentre solo ai dirigenti saranno consentite le telefonate all'estero. A quando le 100 piante di Ficus, le poltrone di pelle umana e l'acquario nel quale nuotano dei dipendenti sorteggiati? Probabilmente sarà solo questione di tempo.
Morale della favola: salendo di categoria, non solo si ha un adeguamento dello stipendio, ma ci si porta a casa pure tutti i benefit. Insomma si allarga sempre di più la forbice fra benestanti ed ex-benestanti. 
Se poi a questa vicenda aggiungiamo quella del sottosegretario Polillo che ha proposto meno ferie per aumentare il Pil, mi sembra chiaro che oramai ci manchino solo le catene ai piedi e siamo a posto. Ah no, abbiamo anche quelle, eccole



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...