venerdì 15 marzo 2013

L'INAIL E IL FAX

Dopo circa 4 mesi dall'accaduto e dopo avermi richiesto ogni tipo di informazione (anche inutile), un ufficio INAIL della Provincia di Milano non ha ancora capito che quel giorno mi sono recato al lavoro in bicicletta. Dopo le prime scartoffie ricevute dove mi si chiedeva il numero di targa della mia autovettura (boh!), ora ricevo l'ennesima lettera nella quale vogliono avere copia della mia Patente di Guida (chissà perché), la vogliono via fax (sic!) scrivendomi (a mano) il numero al quale dovrei inviarla (con prefisso di Roma). 
Inutile dire che è impossibile mettersi in contatto con loro, riferimenti telefonici non ne mettono e nemmeno al numero reperito in Internet non rispondono, le mail non sanno manco cosa siano, recarsi di persona nei loro uffici vorrebbe dire prendere un giorno di ferie (dato che sono aperti solo tre ore al mattino ed una al pomeriggio in orari d'ufficio) senza avere nemmeno la certezza che si risolva lo stallo ma alla fine mi toccherà fare così. E dire che la Patente la tengo scannerizzata in Cloud perché non si sa mai. 
Ma secondo voi possiamo competere col resto del mondo se per una banalità del genere la nostra Pubblica Amministrazione si perde in un bicchiere d'acqua? Ma non eravamo una Regione d'eccellenza? 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...